Ultima modifica: 27 Settembre 2018

Organigramma

MATRICE DEI RUOLI E DEI RESPONSABILI 2017/18

matrice di esplicitazione dei ruoli 2018

DIRIGENTE SCOLASTICO Assicura la gestione unitaria dell’istituzione scolastica orientata alla qualità dei processi formativi. Formula gli obiettivi generali per la progettazione del servizio. Predispone gli strumenti attuativi del piano dell’offerta formativa. Individua i propri collaboratori nello svolgimento delle funzioni organizzative e gestionali. Delega ai propri collaboratori specifici compiti. Indica le linee guida per i programmi concreti di azione. Promuove il miglioramento continuo del servizio. Promuove accordi e convenzioni per la realizzazione delle attività previste nel P.O.F. Presidia l’insieme delle relazioni che l’Istituto intrattiene con il territorio. Relaziona periodicamente al Consiglio di Istituto sulla direzione e il coordinamento dell’attività formativa, organizzativa e amministrativa. Effettua il riesame della direzione.   Prof. Barbato Vetrano
VICARIO Dirige la scuola in assenza del Dirigente Scolastico. Collabora con il DS per: –          Preparare l’Ordine del Giorno del Collegio Docenti –          analizzare problemi emergenti –          svolgere specifici incarichi –          coordinare le attività progettuali previste dal POF –          tenere i rapporti con il CD Prof. Rocco Neri
  VIGILANZA DELLE SUCCURSALI Coordina il funzionamento organizzativo del plesso: –          cura la diffusione dell’informazione formale (circolari interne) ed informale; –          cura l’applicazione dell’osservanza del regolamento di istituto –          cura l’organizzazione di tempi e spazi (orari, laboratori, assegnazione aule…); –              è referente per la sicurezza in collaborazione con l’addetto di plesso; –          controlla ingressi e uscite degli allievi e del personale –          Gestisce le assenze del personale –          Accetta le giustificazioni degli allievi –          Segnala agli uffici le esigenze del personale –          Cura i rapporti con le famiglie Collabora con il Capo d’Istituto per affrontare problemi emergenti.   Prof.ssa Daniela Annunziata (succursale via Pisacane) Prof.ssa Piera Rivella (vice addetto succursale via Pisacane)   Prof. Andrea Armato (plesso di via Bologna) Prof. Roberto Goia (vice addetto plesso di via Bologna)
COLLABORATORI DS Coordinano le attività di programmazione e di valutazione didattica Stabiliscono l’Ordine del Giorno delle riunioni. Gestiscono la comunicazione tra l’istituzione scolastica e i rappresentanti dei genitori. Assicurano il flusso di informazioni tra la Direzione e i docenti. Controllano la formalizzazione degli atti dovuti (verbali, adozione libri di testo, non ammissione degli alunni alla classe successiva).  Prof. Cosimo Malvindi   Prof. Francesco Poerio
  COORDINATORE CLASSE Presiede, su delega del DS, le riunioni del Consiglio di classe con i Rappresentanti dei genitori, ha facoltà di convocazione Indirizza l’attività del consiglio perché la programmazione didattica sia coerente con le indicazioni del POF Coordina le attività della classe deliberate dal consiglio Raccoglie le informazioni sull’andamento didattico disciplinare degli allievi Informa il DS sulle situazioni problematiche Cura le relazioni con le famiglie Autorizza l’assemblea di classe Effettua il controllo delle assenze Elenco pubblicato in vicepresidenza
REFERENTE PER LE PROPOSTE DIDATTICHE DELL’ENTE LOCALE Assicura l’informazione interna. Coordina gli adempimenti interni per la prenotazione, l’assegnazione, la verifica delle attività. Cura i rapporti con l’Ente Locale. Prof. Michele Grossi
DIRETTORE DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI Sovrintende ai servizi generali amministrativo – contabili e ne cura l’organizzazione e il coordinamento. Coordina il personale ATA Presidia: – i rapporti con fornitori ed Enti vari; – l’informazione interna ed esterna sui servizi. DSGA Sig. Anna  Maria Del Giudice
  SEGRETERIA Esegue i servizi amministrativi: –          ragioneria e bilancio; –          inventario e patrimonio; –          personale di ruolo e ATA; –          personale non di ruolo e supplenze; –          alunni e scuole private; –          protocollo e corrispondenza; –          fotocopie, biblioteca, sussidi. Sig. Bianco, Di Cerbo, Iermini, Latino, Minici, Pisciotta, Schiavone
  ASSEMBLEA ATA Decide: –          le chiusure prefestive; –          il piano delle attività aggiuntive e l’utilizzo del fondo d’Istituto. Organizza il lavoro del personale (turni, flessibilità, ferie, ecc.).   DSGA Sig.ra Anna Maria Del Giudice
CONSIGLIO DI ISTITUTO Elegge il Presidente e i membri della Giunta Esecutiva. Nomina i membri dell’Organo di Garanzia. Definisce: –          gli indirizzi generali per le attività della scuola; –          le scelte generali di gestione e di amministrazione; –          eventuali modifiche o integrazioni al Regolamento d’Istituto e alla Carta dei Servizi. Delibera sulle materie riguardanti: –          l’adesione a iniziative culturali ed assistenziali; –          lo svolgimento di viaggi e visite di istruzione; –          le iniziative di arricchimento dell’offerta formativa; –          la concessione in uso dei locali scolastici; –        gli aspetti economici, finanziari e patrimoniali. Adotta il PTOF. Il presidente del Consiglio d’Istituto Sabrina Iodice
  GIUNTA ESECUTIVA Seleziona le comunicazioni e le problematiche da sottoporre al Consiglio. Predispone documentazione e materiali di lavoro per il Consiglio. Esprime il proprio orientamento sui punti in esame. Garantisce l’esecuzione delle delibere del Consiglio. Cura la pubblicizzazione e la raccolta degli atti.   Il DS prof. Barbato Vetrano
  COLLEGIO DOCENTI Indica: le competenze e i requisiti per l’accesso alle funzioni strumentali. Elabora ed aggiorna il Piano Triennale dell’Offerta Formativa. Designa: –          il Comitato di Valutazione l –          la Commissione Elettorale –          i docenti assegnati alle funzioni strumentali –          I Gruppi di progetto e le Commissioni di lavoro –          i Referenti dei Gruppi di progetto e delle Commissioni –          i Tutors –          il piano annuale delle attività; –          il piano annuale di aggiornamento; –          la programmazione educativa e didattica dell’Istituto; –          l’aggregazione delle discipline in ambiti disciplinari; –          i tempi di insegnamento delle discipline; –          i criteri di valutazione; –          l’adozione dei libri di testo; –          le iniziative di sperimentazione; –          la partecipazione a progetti di ricerca e innovazione; –          i piani preventivi e consuntivi delle commissioni/gruppi di lavoro; –          la destinazione del fondo d’Istituto; –          il Sistema Qualità. Valuta: –          la prestazione dei docenti assegnati alle funzioni-strumentali; l’attuazione del Piano dell’Offerta Formativa. Delibera su tutte le materie riguardanti il funzionamento didattico.     Il DS prof. Barbato Vetrano
  FUNZIONE STRUMENTALE Definisce, con il DS, gli obiettivi di sviluppo della funzione. Formula il programma annuale di lavoro per il raggiungimento degli obiettivi. Individua le attività da svolgere e le collaborazioni necessarie (consulenti esterni, commissioni di lavoro interne, ecc.). Controlla lo stato di avanzamento delle attività. Verifica i risultati raggiunti. Relaziona al Collegio dei Docenti.   Sono previste ore di sportello per studenti, familiari, coordinatori di classe e colleghi, con particolare cura dei problemi inerenti alle classi prime. Le quattro funzioni strumentali previste sono state così ripartite Prof.ri: Grossi, Malvindi, Scalise, Mandrioli, Rivella, Gonella.
F.S. al PTOF Rielaborazione del Piano Offerta Formativa e coordinamento delle relative attività prof.ssa Gonella
F.S. ORIENTAMENTO Coordinamento e attuazione dell’orientamento in entrata e in uscita Prof. Malvindi e Scalise
F.S. ASL Organizzazione stage e tutoraggio studenti Prof. Grossi
F.S.  Inclusione e dispersione Prevenzione della dispersione con coordinamento attività del GLI Prof.ri Mandrioli, Rivella.
NUCLEO DI AUTOVALUTAZIONE Si occupa della implementazione del sistema di autovalutazione. Cura la stesura del RAV. Cura l’elaborazione e la somministrazione di questionari di customer satisfaction rivolti a tutte le componenti scolastiche rispetto al servizio, alle funzioni, all’offerta formativa. Coordina l’elaborazione del Piano di miglioramento. Collabora con Indire, Invalsi ed altri enti coinvolti. Collabora con i nuclei ispettivi esterni. Intrattiene i rapporti con tutte le componenti scolastiche e con gli stakeholder ai fini del RAV, della valutazione delle attività dell’Istituto e della implementazione ed adattamento dei piani di miglioramento. Il DS prof. Barbato Vetrano, docente vicario Prof Neri, prof.ri Rivella, Levi, Goia
COMITATO PER LA VALUTAZIONE DEI DOCENTI Individua i criteri per la valorizzazione del merito sulla base degli ambiti tematici forniti dall’articolo 11del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, come sostituito dal comma 129 art.1 legge 13 luglio 2015, n. 107. Esprime il parere sul superamento del periodo di formazione e di prova. Valuta il servizio di cui agli articoli 448 e 501 del T.U. D.Lgs. n.297 del 1994. Il DS prof. Barbato Vetrano, prof.ri Alfonso, Armato,  Malvindi; rappresenti studenti e rappresenti genitori; esterno individuato dall’U.S.R.
  SISTEMA GESTIONE QUALITA’ documenta il SGQ dell’Istituto identifica i documenti di sistema rende reperibili i documenti di sistema controlla lo stato delle revisioni dei documenti di sistema ritira i documenti di sistema obsoleti archivia i documenti obsoleti distribuisce copie del MQ e delle PQ firma l’emissione del MQ e delle PQ cura le revisioni del MQ e delle PQ monitora l’emissione dei documenti di sistema cura le revisioni dei documenti di sistema riceve le segnalazioni delle n.c. riferisce al DS sulle n.c. rilevate monitora la realizzazione delle a.c. e p. decise documenta le a.c. e p attuate presenta al DS i dati per il riesame del sistema qualità effettua gli audit interni redige verbale degli audit interni ed esterni assiste le verifiche ispettive esterne tiene i contatti con l’ente di certificazione e di accreditamento assiste il personale per quanto riguarda la documentazione di sistema coordina i lavori della Commissione qualità e accreditamento   DIRIGENTE SCOLASTICO   CSGQ: prof.ri Gonella, Marzolla, Rivella, Levi.
  ACCREDITAMENTO REGIONALE FORMAZIONE tiene i contatti con l’ente regionale di accreditamento partecipa alle riunioni di staff e di qualità comunica le informazioni in merito all’accreditamento a docenti, studenti e personale tecnico amministrativo garantisce la verifica costante sulla corretta produzione /emissione e diffusione delle procedure di controllo dell’accreditamento verifica e documenta la conformità ai requisiti di accreditamento provvede alle attività di verifica della corretta applicazione di quanto prescritto dal manuale informa i nuovi assunti del funzionamento del sistema di accreditamento pianifica l’attività di audit e vi partecipa in collaborazione con il RSGQ provvede alla compilazione del manuale di accreditamento coordina la preparazione e l’aggiornamento della modulistica  collabora con la Commissione Qualità e archivia ed eventualmente distribuisce documenti guida, di lavoro e di registrazione Dirigente Scolastico Prof.ssa Gonella, CSGQ: Gonella, Marzolla Rivella, Levi,   prof. Annunziata (Ref. Operativo sede 2)
ACCREDITAMENTO REGIONALE SERVIZI AL LAVORO (SAL) tiene i contatti con l’ente regionale di accreditamento partecipa alle riunioni di staff e di qualità comunica le informazioni in merito all’accreditamento a docenti, studenti e personale tecnico amministrativo garantisce la verifica costante sulla corretta produzione /emissione e diffusione delle procedure di controllo dell’accreditamento verifica e documenta la conformità ai requisiti di accreditamento provvede alle attività di verifica della corretta applicazione di quanto prescritto dalla normativa esposta nelle linee guida ai SAL informa i nuovi assunti del funzionamento del sistema di accreditamento gestisce i servizi di A1. Informazione; A2. Accoglienza. partecipa al Bando di politica attiva Crea e gestisce il PAI del lavoratore secondo le modalità di A.3 Orientamento professionale, A.4 Consulenza orientativa, A.5 Accompagnamento al lavoro, A.6 Incontro domanda / offerta di lavoro Monitora, controlla e rendiconta le attività. Prof.ssa Levi   (sede 1 prof.ri Grossi e Armato)
  EQUIPE DI PROGETTO Elabora il progetto formativo di nuovi corsi, coerenti con la tipologia di utenza target e i risultati dell’analisi bisogni formativi del territorio, nelle fasi di macroprogettazione e microprogettazione. formula il piano delle risorse umane, strutturali e finanziarie necessarie si accorda sui momenti e criteri per la microprogettazione Si avvale della consulenza di esperti esterni, su approvazione del DS Si rapporta ad altre équipe, presenti nell’Istituto per altri corsi formativi conduce verifica e valutazione di efficacia del progetto conduce verifica e valutazione dell’andamento del corso attivato propone e monitora le azioni correttive e preventive pianifica e monitora gli interventi necessari Documenta le proprie attività Collabora con la CSGQ per quanto attiene le registrazioni   Funzioni strumentali e capi progetto
  COORDINATORE EQUIPE DI PROGETTO Definisce gli obiettivi annuali di lavoro atti a garantire il raggiungimento degli obiettivi generali dell’Istituto Individua le attività da svolgere e predispone il piano generale di lavoro  Individua con i membri della  commissione/gruppo di lavoro la distribuzione dei compiti Predispone il piano operativo. Controlla lo svolgimento delle attività Apporta eventuali modifiche al piano operativo. Verifica aspettative e soddisfazione dei destinatari dell’attività Sottopone al Collegio Docenti, al termine di ogni anno scolastico, una relazione finale sui risultati raggiunti rispetto agli obiettivi fissati. Registra e rendiconta l’uso del budget/tempo assegnato e le prestazioni orarie individuali. Coordinatore prof. Rocco Neri
  DIPARTIMENTO Favorisce l’integrazione disciplinare e la progettazione formativa Verifica e aggiorna la programmazione didattica annuale. Progetta i percorsi didattici disciplinari e interdisciplinari. Stabilisce le prove di verifica e i criteri di valutazione. Garantisce la continuità educativa. Formula le proposte di acquisto e rinnovo attrezzature, sussidi e materiali didattici. Indica le esigenze in materia di formazione e aggiornamento.  coordinatori disciplinari (Elenco in vicepresid.) Per l’area umanistica Grandi, scientifica Rivella, tecnica Malvindi, sostegno Mandrioli
  CONSIGLIO DI CLASSE Definisce il progetto formativo della classe. Adegua la programmazione didattica alle esigenze della classe. Attiva percorsi didattici individualizzati. Illustra ai genitori il percorso formativo dell’alunno esplicitando i criteri di valutazione. Garantisce l’efficacia del processo di erogazione della didattica. Convoca le assemblee di classe. Coordinatori (Elenco pubblicato in vicepresidenza)
  ASSEMBLEA DI CLASSE Elegge i Rappresentanti di classe. Esprime parere su: –          attività di arricchimento curricolare –          gite e uscite sul territorio. Esamina l’andamento complessivo della vita scolastica della classe. I rappresentanti di classe
  TUTOR DOCENTI Svolge le attività di Istituto per l’accoglienza e la formazione dei neodocenti. Presta consulenza e supporto ai neodocenti. Coordina l’attività didattica dei docenti in anno di prova. Relaziona al Comitato di Valutazione.   Prof. Gonella, Borrello, Lerza, Malvindi, Annunziata, Goia, Vitale, Aprato
  ANALISI BISOGNI FORMATIVI E ORIENTATIVI conduce analisi sistematica di rilevazione dei bisogni formativi del territorio raccoglie le proposte di nuovi corsi esegue il benchmarking sulle attività formative presenti sul territorio svolge indagini sui potenziali utenti presenta i risultati al DS documenta le proprie attività coordina i referenti delle commissioni preposte alle attività previste dal Piano orientamento comprese le funzioni strumentali Prof.ssa Gonella, Prof. Neri Prof. Annunziata (ref. Operativo sede 2) Prof Rivella Prof Levi Prof Grossi
RESPONSABILE VALUTAZIONE APPRENDIMENTI E CERTIFICAZIONE COMPETENZE formula, somministra e valuta le competenze a partire dall’identificazione di standard  professionali, nell’ambito di commissioni di  esame per il rilascio di attestati di qualifica  professionale o certificati di competenze Sede Prof.Neri e Poerio Succ. Prof Annunziata
UFFICIO  TECNICO organizza in maniera funzionale i reparti e i laboratori, il loro adeguamento alle innovazioni tecnologiche, organizza le misure necessarie per la sicurezza delle persone e dell’ambiente coordina i lavori di manutenzione e gli acquisti coordina gli assistenti tecnici Prof. Lupia, sig. Trischitta, sig.Palella ref.Succ. sig. Belloni
COMITATO TECNICO SCIENTIFICO Fa da consulente e propone l’organizzazione di aree di indirizzo e utilizzazione degli spazi di autonomia e flessibilità gestisce il database delle Aziende/Enti di riferimento dell’Istituto esprime parere sull’attivazione di nuovi corsi definisce nuove figure professionali non standardizzate Prof. Grossi e Malvindi rappresentanti autoriparatori e di centro revisioni.
  TUTOR FORMATIVOORIENTATIVO STUDENTI DIFFICOLTA’ DI APPRENDIMENTO supporta gli allievi/e in difficoltà di apprendimento attua interventi mirati di recupero dei prerequisiti realizza le attività pianificate dall’équipe di progetto concorda gli interventi con i docenti di riferimento verifica l’efficacia degli interventi attuati presenta i risultati al Responsabile di progetto documenta le proprie attività DIFFICOLTA’ ECONOMICHE segnala i casi di difficoltà finanziarie al Responsabile di progetto propone modalità e tipologia di intervento DIFFICOLTA’ PSICOLOGICHE E DEL COMPORTAMENTO esamina i comportamenti segnalati propone interventi di supporto monitora gli interventi verifica l’efficacia delle ipotesi e degli interventi documenta le proprie attività Prof. Bois, Prof. Grandi, Prof Scalise Succ. prof.ssa Annunziata
  REFERENTE PROGETTI ESTERNI FSE LLP Coordina la pianificazione dei progetti stima i costi e i tempi e interviene nelle situazioni in cui ci siano degli sforamenti rispetto a quanto preventivato monitora l’avanzamento fisico e temporale, prevenendo e intervenendo tempestivamente in caso di problemi. Prof.Abussi   Succ.Prof  Rivella
ASSISTENTE DI LABORATORIO attiva le attrezzature necessarie per le lezioni pianificate monitora le attività nei laboratori supporta docenti e allievi/e   verifica lo stato delle attrezzature al termine delle attività segnala al docente utilizzi scorretti delle attrezzature segnala al DS problemi alle attrezzature. Sig. Rio Sig. Boasi (sede 2)
  RISORSE UMANE interviene nei vari processi che afferiscono alla gestione delle risorse umane imposta il database delle competenze del personale aggiorna il database produce documentazione sulle competenze del personale documenta le proprie attività contribuisce a programmare dinamicamente il fabbisogno di personale di cui necessita l’organizzazione collabora alla definizione della quantità e qualità delle risorse umane da acquisire dal mercato del lavoro collabora alla progettazione di sistemi di valutazione delle prestazioni delle persone già occupate collabora ad individuare le esigenze di formazione, collabora alla definizione e sviluppo di iniziative connesse con il tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Prof. Poerio   prof. Belluso (sede 2)
  SERVIZIO PROTEZIONE E PREVENZIONE Formula il documento in seguito alla valutazione dei rischi fornendo la consulenza al DS Effettua i controlli e la vigilanza sugli ambienti di lavoro Forma e informa lavoratori e utenti Coordina  prove di evacuazione C.Malvindi RSPP F. Pinto, ASPP sede 1,   Belluso (ASPP sede2)
  FORMAZIONE accoglie le richieste di corsi elabora il piano della formazione presenta il piano al DS segue la realizzazione delle attività di formazione monitora lo svolgimento dei corsi relaziona al DS sulle n.c. rilevate rileva la soddisfazione degli utenti predispone la certificazione consegna la certificazione in segreteria didattica documenta le proprie attività Prof.Alfonso, Sagramora, Grandi
ORIENTAMENTO Favorisce una scelta consapevole dell’indirizzo della scuola superiore informa l’utenza sulle attività dell’istituto raccorda l’utenza e gli operatori delle scuole medie con gli operatori dell’istituto (docenti di sostegno e funzioni strumentali per stranieri) accoglie alunni e genitori presso il nostro istituto Sostiene i ragazzi nella fase delicata di passaggio da un percorso scolastico/formativo ad un altro aiutandoli nelle fasi iniziali (conoscere i compagni di classe, conoscere la scuola come ambiente scolastico, conoscere il regolamento di Istituto, comprendere i nuovi obiettivi formativi) Elabora strategie per fronteggiare le nuove materie, soffermandosi in particolare sul metodo di studio e sulla valutazione dell’anno trascorso: le difficoltà incontrate, le novità ecc., il tutto per permettere al singolo studente di conoscere e valutare le risorse personali e acquisire un valido metodo di studio Individua gli studenti in situazione di disagio e/o a rischio Ri-orienta gli studenti scarsamente motivati o a rischio di abbandono sviluppa capacità di scelta anche con riferimento all’opzione dell’area professionalizzante fra Diagnostica del veicolo o Tecnico dell’ambiente; fornisce gli elementi per formulare un curriculum vitae; favorisce l’ingresso nel mondo del lavoro all’utenza anche a quella in situazione di disagio esplicita le rappresentazioni delle professioni, della formazione professionale e dell’Università; raccoglie le informazioni utili rispetto alle opportunità formative e lavorative; Informa e orienta sui corsi post-diploma e di Istruzione Tecnica Superiore (ITS), Università e Politecnico. Favorisce l’ingresso nel mondo del lavoro informa gli utenti stranieri sulle possibilità di corsi di italiano L2 Sostiene l’utente nelle decisioni, attraverso la consulenza orientativa verifica la validità e attuabilità del proprio progetto di scelta. Prof. Malvindi Prof. Scalise
GRUPPO HC Esamina gli allievi in ingresso secondo la documentazione presentata Partecipa alla commissione formazione classi per l’inserimento dei ragazzi HC Assegna i docenti agli allievi secondo i suggerimenti del gruppo HC propone interventi di supporto Monitora e verifica l’efficacia degli interventi accompagna gli allievi nel percorso didattico fungendo da tramite tra famiglie e scuola tiene i contatti con gli enti e i servizi locali  documenta le attività del gruppo HC Prof. Mandrioli (sede 2 prof.ssa Annunziata)
Gruppo BES e DSA Esamina gli allievi in ingresso secondo la documentazione presentata propone interventi di supporto monitora e verifica l’efficacia degli interventi accompagna gli allievi nel percorso didattico fungendo da tramite tra famiglie e consigli di classe tiene i contatti con gli enti e i servizi locali Prof.ssa Sagramora (sede 2 prof.ssa Annunziata)
USCITE DIDATTICHE E VIAGGI D’ISTRUZIONE esamina le proposte degli operatori del settore circa i viaggi e le uscite didattiche sul territorio accoglie le segnalazioni dei docenti   segnala agli allievi e ai docenti le alternative possibili secondo le indicazioni del CI segue l’attività di uscita / viaggio fungendo da supporto e punto di riferimento in ogni sua fase verifica il gradimento delle attività svolte documenta le proprie attività Prof. ri Poerio, Gonella, Lupia (sede 2 Prof.ssa Rivella)
  ANIMATORE DIGITALE Stimola la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l’organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente un formatore), favorisce l’animazione e la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle attività formative, come ad esempio quelle organizzate attraverso gli snodi formativi. favorisce la partecipazione e stimola il protagonismo degli studenti nell’organizzazione di workshop e altre attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche attraverso momenti formativi aperti alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa. Individua soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili e le diffonde all’interno degli ambienti della scuola (es. uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata; la pratica di una metodologia comune; informazione su innovazioni esistenti in altre scuole; un laboratorio di coding per tutti gli studenti), coerenti con l’analisi dei fabbisogni della scuola stessa, anche in sinergia con attività di assistenza tecnica condotta da altre figure; verifica il gradimento delle attività svolte; documenta le proprie attività.   Prof. Roberto Goia